davidebordogna.it logo

Sotto la stessa luce - Under the same light

C’è sempre tanto sotto i riflettori.
Siamo falene abbagliate dalla lampada della super informazione, dell’iper-connettività.
Abbacinati dall’isteria di dover essere sempre aggiornati sulle ultime notizie, con i sensi intorpiditi dalla luce accecante ed il continuo batter d’ali, sgomitiamo con altre falene, cieche ed affannate come noi, per cercare di avvicinarci sempre di più alla lampada, per essere i primi ed i più vicini, fino magari a bruciarci. Sempre più raramente ci poniamo la domanda se, fuori dal bailamme, ci sia altro che non la sola oscurità.
Ma se la domanda arriva e ci facciamo irretire dalla curiosità, allora basta fare un passo di lato, dove il fascio di luce si affievolisce e vira verso l’ombra. Qualche minuto, necessario alle cornee ad adattarsi alla nuova luminosità, ed ecco affiorare altre sorgenti luminose.
Meno intense sicuramente, ma di sicuro non meno interessanti.
Se sei fortunato puoi incappare in una fiammella, che oltre a fare luce, scalda.
Luminanda è una di queste.
Accoglienza vera, accoglienza virtuosa nei modi ed efficace nei metodi, un percorso teatrale di esperienze fisiche ed emotive.
Sotto la stessa luce, esseri umani imparano a conoscere se stessi, il proprio corpo in relazione allo spazio che occupa, in relazione al vuoto che lo circonda ed in relazione allo spazio occupato da altri corpi.
Senza clamore, garbatamente, l’associazione Luminanda, illumina ciò che deve essere illuminato


There's always too much in the spotlight.
We are moths dazzled by the lamp of the super information, of hyper-connectivity.
Dazzled by the hysteria of having to keep up to date with the latest news, with the senses numbed by the blinding light and the continuous blinking of wings, we jostle with other moths, blind and out of breath like us, to try to get closer and closer to the lamp, to be the first one and the closest, perhaps even to burn ourselves. More rarely, we ask ourselves if, outside of the bailamme, there is nothing but darkness.
But if the question arrives and we get caught up in curiosity, then it is enough to take a step to the side, where the light beam fades and turns towards the shadow. The corneas need just a few minutes to adapt to the new brightness, and other lights emerge.
Less intense for sure, but certainly not less interesting.
If you are lucky you can run into a small flame, which in addition to light, warms up.
Luminanda is one of these.
True reception, virtuous welcome in the ways and effective in the methods, a theatrical journey of physical and emotional experiences.
In the same light, human beings learn to know themselves, their bodies in relation to the space they occupy, in relation to the void that surrounds them and in relation to the space occupied by other bodies.
Without fanfare, the Luminanda association politely illuminates what must be enlightened

25 images | slideshow

Share
Link
https://www.davidebordogna.it/sotto_la_stessa_luce_under_the_same_light-r11904
CLOSE
loading